Questa pagina appare migliore se Javascript è attivo

Problemi nel lanciare Python con Windows 10 1903

 ·   ·  ☕ 2 minuti  ·  ✍️ Francesco Bresciani

Dopo l’aggiornamento a Windows 1903, noto anche come “May update” molti utenti Python riferiscono l’impossibilità di lanciare da terminale l’interprete Python. Questo problema è dovuto ad una novità introdotta da Microsoft con il suddetto aggiornamento.

Con il dichiarato intento di facilitare l’installazione di Python per i neofiti durante l’aggiornamento vengono infatti installati due eseguibili, python.exe e python3.exe il cui unico scopo è quello di reindirizzare allo store Microsoft da cui è possibile scaricare gratuitamente Python

Invocare python in Windows 1903 ha l'unico effetto di avviare lo store

A partire dalla versione 3.7.2 Python è anche disponibile come app per lo store di Windows (anche se rispetto alla versione “tradizionale” ha qualche limitazione non avendo ad esempio permessi di scrittura in cartelle comuni come Temp o nel registro di sistema). Il reindirizzamento avviene tuttavia anche se è già stato precedentemente installato Python con il normale programma di installazione provocando i problemi riportati.

Per fortuna il problema può essere risolto abbastanza facilmente. È sufficiente avviare l’applicazione di configurazione di Windows 10 cliccando sulla ruota dentata nel menu di start ed entrare nella sezione “App”

App di configurazione di Windows 10

Bisogna poi cliccare sulla voce “Alias di esecuzione App”:

Evidenziata voce alias esecuzione App nella App di configurazione di Windows 10

Successivamente è sufficiente disattivare le voci “Programma di installazione App python.exe” e “Programma di installazione App python3.exe” come mostrato in figura

Alias da disattivare

Una volta fatto si può chiudere la App di configurazione. D’ora in poi sarà di nuovo possibile invocare l’interprete Python da console senza problemi

Condividi su
Dai il tuo supporto all'autore donando con

Francesco Bresciani
SCRITTO DA
Francesco Bresciani